Carpi

Una mostra ripercorre la vita di Berengario da Carpi

Berengario da Carpi. Il medico del Rinascimento

Dal 14 settembre al 16 dicembre 2018, Palazzo dei Pio di Carpi ospita una mostra che rilegge e porta d'attualità l'avventura scientifica e umana di Berengario da Carpi, pseudonimo di Jacopo Barigazzi (Carpi, 1460 circa - Ferrara, 1530), uno dei protagonisti assoluti della medicina del Rinascimento.

 

L'esposizione presenta dipinti, incisioni, disegni, libri antichi e manoscritti, capaci di documentare l'avventura di un genio del Rinascimento italiano. Attraverso Berengario, la rassegna racconta un mondo in cui la scienza, l'arte, la politica, le vicende personali e universali si fondevano negli uomini che lo vivevano.

 

Il percorso espositivo, suddiviso in tre sezioni, prende avvio con l'analisi del contesto culturale e accademico che tra la fine del Quattrocento e la metà del Cinquecento caratterizza il polo bolognese e quello veneto, in particolare di Padova. La riscoperta dei testi classici antichi contraddistingue questo periodo e i dottori che si alternano nelle cattedre ripropongono e commentano, a volte traducendo direttamente, testi fondamentali per lo studio dell'arte della medicina, fino ad allora sconosciuti ai più. In questo àmbito si colloca la figura di Berengario che inizia a proporre correzioni di alcuni errori anatomici riscontrati nelle descrizioni fornite da Galeno grazie alle autopsie e dissezioni da lui effettuate su corpi umani.

 

Vengono qui presentati volumi a stampa come il Fasciculus medicinae del medico tedesco Johannes de Khetam, il De humanis corporis fabrica dell’anatomista fiammingo Andrea Vesalio, il Canon medicinae di Avicenna, oltre a disegni, xilografie e strumenti chirurgici dell’epoca. Introdotta dal ritratto di Jacopo, eseguito da un anonimo pittore emiliano, la mostra prosegue con la parte, vero fulcro della rassegna, in cui attraverso documenti, volumi, opere d'arte si ricostruisce la figura di Berengario da Carpi nella sua complessità, facendo emergere un personaggio che ben rappresenta l'uomo del Rinascimento italiano.

 

Il suo legame con la corte dei Pio a Carpi lo porta a frequentare e confrontarsi con personaggi dotti e illuminati come Aldo Manuzio, precettore di Alberto III Pio. Lo studio del greco e dei testi classici antichi (nella biblioteca del Pio erano confluiti i volumi della biblioteca di Giorgio Valla da lui acquistati, tra cui numerosi manoscritti di medicina di Galeno e Ippocrate) va di pari passo con l'interesse scientifico di Berengario così come il suo interesse per l'arte e la storia antica. In questa sezione, si potranno ammirare alcuni preziosi manoscritti di argomento medico del XV secolo, provenienti dalla biblioteca di Alberto Pio, i volumi a stampa di Berengario, e rari referti medici firmati dallo stesso medico carpigiano.

 

La rassegna si chiude idealmente con una serie di disegni, grafiche e dipinti che hanno come soggetto principale scheletri, corpi e teste umane, di autori quali Leonardo da Vinci, Antonio Pollaiolo, Domenico Campagnola, Giovanni Jacopo Caraglio, e molti altri.

 

Per maggiori informazioni

  • Tel: 059649955

Orari e prezzi

  • 5.00 € - Ridotto
  • 8.00 € - Intero
  • 10:00 - 13:00
  • 5.00 € - Ridotto
  • 8.00 € - Intero
  • 15:00 - 19:00
  • 5.00 € - Ridotto
  • 8.00 € - Intero
  • 10:00 - 13:00
  • 5.00 € - Ridotto
  • 8.00 € - Intero
  • 10:00 - 13:00
  • 5.00 € - Ridotto
  • 8.00 € - Intero
  • 15:00 - 19:00
  • 5.00 € - Ridotto
  • 8.00 € - Intero
  • 10:00 - 13:00
  • 5.00 € - Ridotto
  • 8.00 € - Intero
  • 15:00 - 19:00
Orari e prezzi potrebbero cambiare a seconda dei giorni.

Ti potrebbero interessare